Ansia generalizzata

La persona che soffre di un disturbo d’ansia generalizzato si preoccupa eccessivamente per diversi eventi o attività quotidiane come problemi economici, salute dei famigliari, incidenti ai propri figli, responsabilità lavorative, ma anche per cose più futili come le faccende domestiche, far tardi agli appuntamenti, ecc.

Sono presenti inoltre alcuni di questi sintomi psicofisiologici:

  • irrequietezza, o sentirsi con i nervi a fior di pelle
  • facile affaticabilità
  • irritabilità
  • difficoltà a concentrarsi
  • tensione muscolare
  • sonno disturbato (difficoltà nell'addormentamento o nel mantenimento del sonno, o sonno inquieto)

Intervento: inizialmente vengono fornite informazioni sul disturbo d’ansia generalizzato;

Il passo successivo consiste nell’insegnare alla persona una serie di competenze a seconda delle sue peculiari difficoltà. Per esempio se le preoccupazioni del paziente sono principalmente di tipo interpersonale gli verranno insegnate abilità sociali e verrà intrapreso un training assertivo.

In altri casi la persona potrebbe invece avere difficoltà nel prendere decisioni e a gestire in modo efficace la propria quotidianità, in questo caso vengono insegnate soprattutto tecniche di soluzione dei problemi e le procedure che consentono di assumere la migliore delle decisioni possibili.

Per gestire meglio la parte emotiva e per migliorare il controllo delle proprie risposte fisiologiche al paziente vengono insegnate anche delle tecniche di rilassamento.  

Ansia_generalizzata1

Ansia_generalizzata3

Ansia-generalizzata-03